AGGIORNAMENTO NORMATIVO REGIONE CAMPANIA (GAS RADON)

Ai sensi dell’art. 4 comma 2 della Legge Regionale 8 luglio 2019, n. 13, esercenti attività in:
a) edifici strategici di cui al D.M. delle infrastrutture 14 gennaio 2008, n. 29581 e destinati all’istruzione, compresi gli asili nido e le scuole materne;
b) interrati, seminterrati e locali a piano terra degli edifici diversi da quelli di cui alla lettera a) e aperti al pubblico, con esclusione dei residenziali e dei vani tecnici isolati al servizio di impianti a rete.

DEVONO PROVVEDERE OBBLIGATORIAMENTE
entro e non oltre novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge
->->->(ENTRO IL 06/10/2019)<-<-<-


ad avviare le misurazioni sul livello di concentrazione di attività del gas radon da svolgere su base annuale suddivisa in due distinti semestri (primavera-estate e autunno-inverno) ovvero in più misure la cui somma sia pari ad un anno e a trasmettere gli esiti entro un mese dalla conclusione del rilevamento al Comune interessato e ad ARPA Campania della ASL di riferimento. In caso di mancata trasmissione delle misurazioni entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della legge, il Comune provvede a intimare con ordinanza la trasmissione delle misurazioni svolte, concedendo un termine non superiore a trenta giorni, la cui eventuale e infruttuosa scadenza comporta

LA SOSPENSIONE PER DETTATO DI LEGGE DELLA
CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ


Si informa di essere in possesso di tutti i requisiti per eseguire la valutazione della concentrazione del gas Radon Indoor:
- avvalendosi del supporto di un proprio esperto qualificato;
- soddisfando l’obbligatorietà indetta;
- garantendoVi il miglior prezzo di mercato.


I rilievi del GAS RADON saranno effettuati posizionando dei dosimetri nei punti di interesse, al seguito della cui analisi Vi sarà rilasciata una specifica relazione tecnica a firma di tecnico abilitato. Il numero dei punti di misura varia in funzione dell’ampiezza dei locali e precisamente come segue:
• per locali separati di piccole dimensioni (inferiori a 50,00 m2) è sufficiente una misura in ciascun locale;
• per locali separati di medie e grandi dimensioni è consigliabile una misura ogni 100,00 m2 di superficie.

Si effettua la valutazione di concentrazione media annuale di gas RADON in area, posizionando dei DOSIMETRI DI TIPO PASSIVO modello CR-39 e valutando i risultati con un proprio esperto qualificato! Ma cosa è il RADON?
Il radon è un gas radioattivo immesso nell’ambiente, proveniente dal decadimento dell’uranio presente nelle rocce, nel suolo e nei materiali da costruzione. Tende ad accumularsi negli ambienti indoor, dove in alcuni casi può raggiungere concentrazioni tali da rappresentare un rischio significativo per la salute della popolazione esposta. È considerato la seconda causa di cancro al polmone dopo il fumo di tabacco e ad esso sono attribuiti dal 5 al 20% di tutti i casi (da 1.500 a 5.500 stimati per la sola Italia all’anno).