Questo è il testo della lettera inviata al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, da Confartigianato, CNA, Casartigiani e CLAAI

“Le scriventi Federazioni Regionali dell’Artigianato e delle MPMI, con nota dell’11 marzo, rappresentavano alla S.V. la disastrosa situazione economica delle imprese artigiane e delle MPMI campane, soprattutto, a seguito delle ordinanze regionali e nazionali di sospensione delle attività, chiedendo un provvedimento straordinario che prevedesse l’integrazione del reddito per i titolari delle attività.

Considerato che:

  • la quasi totalità delle attività interessate dalle ordinanze di sospensioni – piscine, palestre, centri benessere, barbieri, acconciatori, centri estetici, bar, pasticcerie ecc.- nella regione Campania, sono imprese artigiane o MPMI a conduzione familiare;
  • molte delle suddette attività sono costituite dal solo titolare con collaboratore familiare ed il reddito derivante dalle suddette attività è l’unico sostentamento famigliare;
  • Considerato, altresì, che sono stati previsti interventi di sostegno al reddito per lavoratori dipendenti;
LE SCRIVENTI FEDERAZIONI REGIONALI DELL’ARTIGIANATO E DELLE PMI RINNOVANO LA RICHIESTA DI UN PROVVEDIMENTO CHE PREVEDA L’INTEGRAZIONE DEL REDDITO PER I TITOLARI DELLE ATTIVITÀ SOSPESE DA ORDINANZE REGIONALI E O NAZIONALI.

Il suddetto provvedimento potrebbe articolarsi nel seguente modo:

  • FINALITÀ: Assicurare una integrazione reddituale alle attività sospese da ordinanze regionali e nazionali.
  • BENEFICIARI: titolari di impresa, la cui attività è risultata sospesa dalle ordinanze regionali e nazionali o che si trovava in una delle zone rosse individuate dalla Regione Campania.
  • ENTITÀ del Contributo: euro 50,00 (cinquanta/00) per ogni giorno di sospensione dell’attività d’impresa, a partire dalla data di sospensione e per un massimo di 20 giorni per ogni mese.
  • MODALITÀ di richiesta del contributo: il contributo, potrà essere richiesto, entro 10 giorni dalla fine di ogni mese, direttamente dal titolare dell’impresa o in alternativa dall’associazione di categoria a cui il titolare intenderà rivolgersi. La domanda sarà inoltrata al soggetto gestore ed il contributo sarà accreditato sul conto corrente intestato al titolare dell’impresa sospesa.







SOGGETTO GESTORE: Regione Campania anche attraverso società in HOUSE