Questo il grido di tutto il settore "Bellezza" che rivendica pochi ma chiarissimi punti rispetto la decisione del Governo di rimandare a giugno la riapertura:

✅ La Categoria tutta, già sottoposta da decenni a rigorose - giustamente - misure igieniche è pronta, più di tanti altri, a tutelare la salute dei clienti e degli operatori;

✅ Si rischia un dilagante e disarmante svilupparsi dell'abusivismo che, ovviamente, genererebbe anche danni alla salute non essendoci le dovute misure cautelative;

✅ Ci sarà il collasso economico della categoria.

Pertanto, vi chiediamo, lì dove possibile, di segnalarci tutti i casi di abusivismo!